Blog: http://castopoli.ilcannocchiale.it

Siamo tutti comunisti... anche se si destra!



Anche oggi, il nostro caro presidente, ne ha sparata una delle sue. Non faccio a tempo di svegliarmi e guardare i primi titoli di giornale, che subito mi balza agli occhi questa serie di affermazioni mattutine di Silvio e che mi inducono subito a scrivere un paio di cose per far capire bene ciò che dice il premier. "La stampa estera sputtana l'italia". Beh... in effetti non ha tutti i torti. Ma il motivo per cui lo fanno è ben preciso, e a quanto pare sembra accorgersene anche lui quando poco dopo aggiunge "l'immagine dell'Italia che deve essere bella forte e pura e non inquinata da tutto ciò che si dice sui giornali in queste settimane." E' incredibile. Ha pienamente ragione, bisogna darsi una regolata a smetterla di fare certe sciocchezze che poi vengono riportate dai giornali. Sembra quasi che stia tornando umano e si sia accorto dei sui errori. Fino a quando... "Venendo qui ho letto i giornali italiani e mi sono chiesto cosa davvero sia cambiato dal 1993", "quando l'intervento della magistratura fece fuori tutti i partiti e tutti i protagonisti furono costretti a lasciare la politica e qualcuno anche l'Italia."
Avete letto bene. Questo spregevole omino sta difendendo a spada tratta Craxi. Ma come? Lui che nel '94, nel discorso in cui annuncia la sua discesa in campo, attacca, giustamente, l'ultimo periodo della Prima Repubblica dicendo "Ho deciso di scendere in campo e di occuparmi della cosa pubblica perchè non voglio vivere in un paese illiberale governato da forze immature e di uomini legati a doppio filo ad un passato economicamente e politicamnete fallimentare". E poco dopo rincara "La vecchia classe politica italiana è stata travolta dai fatti e superata dai tempi. L'auto affondamento dei vecchi governanti schiacciati dal peso del debito pubblico e dal sistema di finanfziamento illegale dei partiti ha lasciato il paese impreparato e incerto nel momento difficile del rinnvamento e del passaggio ad una nuova repubblica." Questo era proprio lui a parlare.
Ora si caglia a tutta birra contra Mani Pulite solo perchè è un suo avversario politico, e tutti i Berluscones ci vanno dietro come pecore, e santifica Craxi ed i suoi colleghi protagonisti di Tengentopoli.
Ma non lo capisce che è LUI a dare una schifosa visione dell'Italia?
Non capisce che se i giornali esteri buttano in prima pagina gli avvenimenti italiani, nel quale il Cavaliere è sempre protagonista, è solo perchè è abbominevole avere un presidente del consiglio così? Cito solo alcuni titoli dell'8 Ottobre scorso in merito alla bocciatura del Lodo al Nano:

The Times: Il Premier ora deve dimettersi.
New York Times: Sommerso dagli scandali.
El Pais: I giudici ridanno credibilità all'Italia.
Die Welt: Il Paese diventa più normale.

Lo capite? Ci vedono anormali. E lo siamo. Smettiamola di pensare tutto in maniera politica come Berlusconi sta cercando di fare. Basta col dire che tutti coloro che vanno contro di lui sono degli sporchi comunisti. Siamo in dittatura. Nascosta, ma è una dittatura!
 

Pubblicato il 11/10/2009 alle 13.33 nella rubrica Politici life.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web