.
Annunci online

di tutto e di più sui politici ITALIANI!
Coca in parlamento...
post pubblicato in Il silenzio, urlato!, il 1 novembre 2009


Negli ultimi giorni è venuta fuori, come se non si sapesse nulla prima, una voce che parla di droga che gira in Parlamento. Proprio su questo tema La Russa sembra aver detto la sua prima cosa sensata. Proporre un test antidroga a tutti i parlamentari e pubblicare il risultato sul sito del ministero. Beh, sarebbe senza dubbio una bella idea. Ma perchè queste voci e poche risposte a questo invito?
Nel caso Marrazzo c'è anche il lato cocaina. C'è chi dice messa la per incastrarlo. C'è chi dice che era solo del trans e c'è chi dice che l'aveva preprata il trans per il governatore. Quest'ultima "ipotesi" è stata detta dai trans/prostitute della zona frequentata dal presidente e, sempre secondo le loro affermazioni, da moltissimi personaggi di spicco. Dalla politica allo spettacolo.
Sul Fatto Quotidiano, qualche giorno fà, è uscito una breve intervista a Franco Grillini, ex parlamentare, che sostiene che "Tra i banchi del parlamento tutti sanno, ma nessuno parla. [...] E poi basta guardare negli occhi tanti colleghi: l'uso di cocaina è difficile da nascondere." Insomma, personaggi che prima si fanno una pista, e poi firmano leggi contro la droga. Qualche anno fà, le Iene, fecero un servizio prorio dedicato a questo argomento. Il servizio non andò MAI in onda per le pressioni dell'intero parlemento. Perchè? Se si è tutti puri, perchè imbavagliare una cosa del genere?
Ma il caso di Marrazzo non è il primo. Sempre secondo Il Fatto Quotidiano, la cocaina fu presente in molti altri scandali politici ormai dimenticati. Tarantini e le sue escort. Giuseppe Galati, le quali intercettazioni rivelano una storia in cui Galati, oltre a prostitute, riceve "robuste dosi di cocaina". Cosimo Mele, deputato UDC poi di Alleanza di Centro, beccato con due ragazze e cocaina in un hotel di Roma (scandalo venuto fuori per un malore ad una delle due ragazze). E ancora Gianfranco Miccichè, consumatore abituale di cocaina, la quale gli veniva portata direttamente dentro al minister. Era viceministro delle finanze all'epoca, 2002.
Ma il problema che molti si pongono qual 'è? Non è poi tanto il fatto che questo o quella persona facciano uso di cocaina, quantò più che, se loro la consumano, c'è chi giela procura ed in questo modo diventano ricattabili.
Perchè vi domandate? Perchè se io do a te della cocaina e tu sei un personaggio di alto livello sociale, in qualunque momento posso ricattarti con richieste che, se non mantenute, finirebbero in uno sputtanamento generale.

Evviva l'Italia.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cocaina droga parlamento politici Marrazzo

permalink | inviato da Giamporsi il 1/11/2009 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Assenteismo e doppio impiego
post pubblicato in Politici life, il 20 agosto 2009
Parlamentari Assenteisti

Nel primo post inserito nel blog ho elencato tutti i privilegi che hanno i parlamentari. Come ben sappiamo, ogni parlamentare ha uno stipendio che va dai 12.000€ in sù, senza però contare tutti i "bonus" riportati. Tenendo conto di tutto, si può arrivare ad una somma che vai dai 22.000€ in avanti. Se già consideriamo questo stipendio TROPPO alto, cosa dobbiamo dire, quando queste persone, per la maggior parte del loro tempo se ne stanno a casa o a fare un altro lavoro che gli fa guadagnare altri soldi (solitamente i doppo lavoristi sono tutti avvocati, medici, ecc) e quindi in parlamento ci mettono raramente piede? Cosa succede se un operaio, un segretario, un'insegnate fa un assenteismo del genere dal proprio posto di lavoro? Viene, giustamente, licenziato. E perchè allora, se non è possibile licenziare queste persone, almeno non si detrae lo stipendio in base a quanto questo frequenta il parlamento?
Esiste un sito che si chiama Open Parlamento, che tiene d'occhio tutte le mosse dei parlamentari e di ciò che accade in parlamento. Per fortuna, c'è anche una "classifica", sempre aggiornata, degli assenteisti.
Ho deciso di riportare almeno la Top 10:

Deputati:

1. Gaglione Antonio (PD) 90,25%
2. Siliquini Maria Grazia (PdL) 81,14%
3. Tanoni Italo (Misto) 80,25%
4. Baccini Mario (Misto) 79,50%
5. Ghedini Niccolò (PdL - Avvocato di Berlusconi ndr) 71,79%
6. Vernetti Gianni (PD) 69,74%
7. D'Alema Massimo (PD) 69,34%
8. Angelucci Antonio (PdL) 69,20%
9. Merlo Ricardo Antonio (PdL) 67,94%
10. Di Pietro Antonio (IdV) 67,75%

Senatori:

Tralascio i primi due, poichè non li considero senatori (Rita Levi-Montalcini e Sergio Pininfarina)

1. Cossiga Francesco (UDC-SVP) 99,95%
2. Colombo Emilio (UDC-SVP) 95,98%
3. Scalfaro Oscar Luigi (Misto) 95,21%
4. Andreotti Giulio (UDC-SVP) 87,31%
5. Bonino Emma (PD) 79,01%
6. Pistorio Giovanni (Misto) 76,08%
7. Zavoli Sergio (PD) 70,79%
8. Nania Domenico (PdL) 65,63%
9. Veronesi Umberto (PD) 65,27%
10. Marini Franco (PD) 61,02%

fonte: Open Parlamento
I privilegi economici dei Politici Italiani
post pubblicato in Privilegi, il 17 agosto 2009
Indennità Lorda: 11.703,64 euro mensili (per 12 mesi)
Diaria: 4.003,11 euro mensili (ridotta di 206,58 euro per ogni giorno di assenza nelle sedute delle votazioni)
Contributo per i collaboratori e il rapporto con gli elettori: 4.190 euro (per 12 mesi)
Assegno a fine mandato: 80% dell'importo mensile per ogni anno di mandato o frazione non inferiore ai 6 mesi
Pedaggio autostradale gratis sulla rete Italiana
Libera circolazione sui treni italiani
Libera circolazione sui traghetti italiani
Voli aerei nazionali GRATUITI
Trasferimento dalla residenza all'aeroporto e tra Fiumicino e Montecitorio: 3.323,70 euro (dimezzato per gli eletti nel collegio Lazio 1)
Trasferimento dalla residenza per chi dista più di 100 Km dall'aeroporto più vicino: 3.995,10 euro
Rimborso annuale viaggi all'estero: 3.100 euro
Assistenza sanitaria integrativa
Barberia a prezzi scontati (gratuita per i senatori)
Libero ingresso nei cinema e nei teatri
Assicurazione contro il furto di oggetti nei locali delle Camere
Conto corrente presso l'Agenzia del Banco di Napoli alla camera senza spese e con iteresse del 3,30% lordo annuo.


(Fonte: "La casta" di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, Rizzoli)


Che dire... e poi c'è crisi?? si iniziasse a tagliare da queste cose si risparmierebbero già un sacco di soldini... che si pagassero almeno i barbieri.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia politici privilegi indennità voli

permalink | inviato da Giamporsi il 17/8/2009 alle 13:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Benvenuti in CASTOPOLI!!
post pubblicato in diario, il 17 agosto 2009
Eccoci...
benvenuti a tutti in questo mio Blog.
La volontà di aprire questo punto di incontro è dettata dal fatto che, a mio parere, non si sà mai abbastanza di ciò che ci circonda, e, per la sua importanza, soprattutto della classe politica Italiana.
Ecco quindi che ho voluto creare questo Blog nel quale, periodicamente, inserirò varie notizie, documenti, articoli, sentenze, ecc, che riguardano i nostri politici e che, però, dai giornali non vengono espressi.
E' quindi ovvio che ogni aiuto sarà assolutamente ben accetto. Inviatemi Video, documenti, idee, ecc e io li inserirò nel blog.

L'informazione la facciamo NOI!!
Sfoglia ottobre        gennaio
calendario
cerca