.
Annunci online

di tutto e di più sui politici ITALIANI!
Aerei e voli di stato
post pubblicato in Privilegi, il 19 agosto 2009
TRAVAGLIO RIGUARDO AI VOLI DI STATO

Secondo la DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, del 25 luglio 2005, per la Disciplina del trasporto aereo di Stato, più precisamente all'articolo 4 paragrafo n.1, è ammesso l'uso dei voli di stato " esclusivamente alle personalita' destinatarie del volo e ai componenti della delegazione della missione" che il politico va a compiere, ed è consentio "in  via del tutto eccezionale e previa rigorosa
valutazione,  l'imbarco  di  personale  estraneo  alla delegazione ma accreditato  al  seguito  della  stessa su indicazione dell'Autorita' anche  in relazione alla natura del viaggio, al rango rivestito dalle
Personalita' trasportate, alle esigenze protocollari ed alle consuetudini, anche di carattere internazionale.


Direi che come normativa non è affatto male, ma quanto, i nostri ministri, lo rispettano? Senza dubbio ci sono occasioni, come le visite ufficiali in altri stati, in cui, l'aereo blu, ha tutto il diritto di volare. Ma vi ricordate qualche anno fà, quando Rutelli e Mastella vennero beccati al gran premio con aerei di stato? Successe, GIUSTAMENTE, un cataclisma. Poco tempo fà, invece, il nostro emerito Primo Ministro Silvio Berlusconi ha esplicitamente usato i voli di stato, quindi pagati fior fior di milioni da noi, per andare a festicciole, nella quale portarsi "alte cariche istituzionali" come Apicella, accompagnatrici e vi dicendo, e NON è successo nulla.
Ma e la normativa DA LUI STESSO scritta citata qua sopra? Il volo di stato non è destinato solo per la missione che il politico ha da compiere? E quella che missione era? Rallegrare una sua serata per il troppo dolore al collo? E poi, con tutti i soldi che possiede, e tutta la flotta che ha di sua proprietà, proprio i voli di stato deve usare per queste sciocchezze?
Certo... è solo per questioni di sicurezza, ci dicono, ma intanto, i voli di stato, ci costano un patrimonio, secondo l'Espresso l'erario è di circa 60 milioni, e loro non sborsano un soldo, anche se comunque avrebbero tutti i voli di linea gratuiti.
Auto Blu
post pubblicato in Privilegi, il 18 agosto 2009
AUTO BLU per biglietti degli stadi!!!!

Ebbene sì. A noi italiani piace essere primi in molte cose. Siamo stati campioni del mondo (di, calcio) nel 2006, e ora scaliamo la vetta, per arrivare sul primo gradino del podio, per numero di
Auto Blu presenti sul nostro territorio. A cosa ci servono? A qualsiasi cosa, anche andare a prendere i biglietti per gli stadi prenotati dai politici.

Secondo uno studio condotto da Contribuenti.it - Associazione Contribuenti Italiani, l'Italia vanta il primo posto, AL MONDO, con 624.330 unità. E' ovvio, che un numero del genere, ha un costo immenso.
Secondo "La Casta", di Rizzo e Stella (edito da Rizzoli), nel 2005, "SOLO" a Palazzo Chigi, vi erano 115 Auto Blu, per una spesa di 2.152.000 €. Se questo è il costo di 115 auto, immaginate di 624.330 unità.
Giusto per farvi un idea, guardate la classifica dei paesi con più autoblu presenti sul territorio:
  1. Italia 624.330
  2. Stati Uniti d'America 70.000
  3. Francia 63.000
  4. Regno Unito 56.000
  5. Germania 55.000
  6. Turchia 51.000
  7. Spagna 42.000
  8. Giappone 30.000
  9. Grecia 30.000
  10. Portogallo 22.000
Ecco... in Italia siamo 60 milioni, negli Stati Uniti sono 305 milioni.
Che dire. Siamo o non siamo i campioni del mondo?? Di cosa poi, però, non ci è dato di sapere.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica italia classifica autoblu

permalink | inviato da Giamporsi il 18/8/2009 alle 12:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
I privilegi economici dei Politici Italiani
post pubblicato in Privilegi, il 17 agosto 2009
Indennità Lorda: 11.703,64 euro mensili (per 12 mesi)
Diaria: 4.003,11 euro mensili (ridotta di 206,58 euro per ogni giorno di assenza nelle sedute delle votazioni)
Contributo per i collaboratori e il rapporto con gli elettori: 4.190 euro (per 12 mesi)
Assegno a fine mandato: 80% dell'importo mensile per ogni anno di mandato o frazione non inferiore ai 6 mesi
Pedaggio autostradale gratis sulla rete Italiana
Libera circolazione sui treni italiani
Libera circolazione sui traghetti italiani
Voli aerei nazionali GRATUITI
Trasferimento dalla residenza all'aeroporto e tra Fiumicino e Montecitorio: 3.323,70 euro (dimezzato per gli eletti nel collegio Lazio 1)
Trasferimento dalla residenza per chi dista più di 100 Km dall'aeroporto più vicino: 3.995,10 euro
Rimborso annuale viaggi all'estero: 3.100 euro
Assistenza sanitaria integrativa
Barberia a prezzi scontati (gratuita per i senatori)
Libero ingresso nei cinema e nei teatri
Assicurazione contro il furto di oggetti nei locali delle Camere
Conto corrente presso l'Agenzia del Banco di Napoli alla camera senza spese e con iteresse del 3,30% lordo annuo.


(Fonte: "La casta" di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, Rizzoli)


Che dire... e poi c'è crisi?? si iniziasse a tagliare da queste cose si risparmierebbero già un sacco di soldini... che si pagassero almeno i barbieri.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia politici privilegi indennità voli

permalink | inviato da Giamporsi il 17/8/2009 alle 13:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Sfoglia       
calendario
cerca